Virtù dimenticate: Onorare

Gesù, dopo aver compiuto molte opere potenti in tutta la Galilea, era di ritorno insieme ai suoi discepoli dalle Decapoli.

E venne nella sua patria, Nazaret, in giorno di sabato ad insegnare nella sinagoga, i molti che ascoltarono il messaggio di Gesù rimasero scandalizzati, conoscendo le origini di Gesù, e lo disprezzarono. Gesù a causa della loro incredulità, non poté fare alcuna opera potente.
Marco 6:1-4.

Gesù a Nazaret venne: Disprezzato, disonorato.
Il contrario sarebbe “Onorato”, ovvero “dare valore” (alta stima).
Marco 6:5-6 ” E non potè fare lì alcuna opera potente, salvo che guarire pochi infermi, imponendo loro le mani. E si meravigliava della loro incredulità; e andava in giro per i villaggi, insegnando.”

Marco, in questi versetti, ci racconta che disonore e mancanza di fede causarono mancanza di opere.
Noi chi dobbiamo onorare? per seguire l’insegnamento di Gesù.

  1. Onora tuo Padre e tua Madre, anche se sbagliano. Esodo 20:12.
  2. Onora chi ha autorità. Romani 16:7.
  3. Onora il doppio i ministri e gli insegnanti della Chiesa, non parlar male di loro. 1 Timoteo 5:17.
  4. Onora tutta la Chiesa. Romani 12:7.

Salmo 22:23 dice: “O voi che temete l’Eterno, lodatelo; e voi tutti, discendenti di Giacobbe glorificatelo; e voi tutti, o stirpe d’Israele, temetelo. ”

Isaia 29:13 dice: “Perciò il Signore dice: «Poiché questo popolo si avvicina a me solo con la bocca e mi onora con le labbra, mentre il suo cuore è lontano da me, e il loro timore di me è solo un comandamento insegnato da uomini.”

Questi due versetti ci ricordano e comandano di temere e onorare Dio, non solo con le labbra ma anche con il cuore.

4 Commenti

  1. Giuseppe says:

    Belle parole, peccato che sono solo parole, bisogna fare e agire più che dire, “onorare il padre e la madre” ? in questa società dove i figli vogliono più apparire che essere, che non rispettano gli anziani e si disinteressano dei bisognosi, dove l’ipocrisia regna e prolifera.

    • Mark says:

      Certamente stiamo vivendo un momento molto critico dove tanti valori stanno per scomparire, io lo vedo come un occasione da non perdere… ridare valore (onorare) è qualcosa che possiamo fare tutti noi, figli ai genitori e genitori ai propri figli ecc. I benefici sono molteplici in tutti i settori della nostra vita, società ecc. Non dobbiamo fare l’errore di guardare gli altri e non fare noi. La società siamo noi, la famiglia siamo noi ecc. La mia predica su onorare non avrà nessun senso se resteranno solo belle parole, ma si trasformerà in potenza e beneficio per chiunque se veranno messe in pratica da te e me.

  2. Diego says:

    Matteo 19:19

    Onora tuo padre e tua madre, e ama il tuo prossimo come te stesso».

  3. Gianfranco says:

    Giuseppe, quello che dici è comprensibile ma solo se guardiamo il contesto intero di “questa società” come tu la definisci.
    Si, è vero, è una società in cui le nuove generazioni hanno perso il senso del rispetto (anche se non si dovrebbe generalizzare) ma, al tempo stesso, è una società in cui le vecchie generazioni hanno dissacrato il senso della famiglia, sono stati dimissionari rispetto alla responsabilità generazionale e hanno fallito nella conservazione dei valori fondanti della famiglia stessa (anche qui, senza generalizzare).
    In una società così conciata trovo sia inutile puntare il dito verso le nuove generazioni: abbiamo tutti una responsabilità e partecipiamo tutti alla “colpa” e per questo, il ritorno agli insegnamenti di Dio dovrebbe essere prioritario per tutti noi, giovani e anziani.

Inserisci una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.